Vittorio Sgarbi fa terra bruciata, nuovi insulti gratuiti, tocca a Mahmoud e Blanco: “Invece di toccarsi dovrebbero…”, intanto Michele Bravi reagisce

Advertisement

Vittorio Sgarbi, con la consueta energia, ha espresso il proprio parere nei confronti della coppia vincitrice del Festival di Sanremo: Mahmood e Blanco. Il critico d’arte si é lasciato andare nel corso della trasmissione Dedicato di Serena Autieri, pronunciandosi anche nei confronti di Michele Bravi, in riferimento alla cover Io vorrei…non vorrei…ma se vuoi.

Sgarbi, ormai é risaputo, é uno che non le manda a dire, per cui ha affermato che ”quell’altro…era tutto femmina.”, un’esternazione che non é piaciuta a Michele Bravi, intervenuto tempestivamente su Twitter per difendere il proprio modo di fare arte. ”Non amo dare spazio o voce a persone che ignorano la bellezza della libertà di espressione individuale, né tantomeno demonizzare una risata imbarazzata dovuta dall’imprevisto di una diretta…”, ha scritto Bravi, ribadendo di non voler fare nomi.

”Da ieri mi state mandando un video di una trasmissione dove accusa la mia eccessiva femminilità, per dire che sono orgoglioso di dare voce a un approccio non giudicante dell’individualità…”, ha continuato Michele Bravi, esortando ad essere sempre se stessi. ”É un peccato lasciare che giudizi medievali limitino la vostra creatività. Siate creativi sempre.”, ha concluso l’artista. 

Vittorio Sgarbi polemico contro i vincitori del Festival Mahmood e Blanco

Advertisement

Vittorio Sgarbi polemico

Vittorio Sgarbi si é pronunciato, con la veemenza che lo contraddistingue, anche nei confronti di Mahmood e Blanco, reduci dal podio sanremese. ”Quello giovane che ha vinto, che pare sia etero, era vestito di pizzo. Aveva del pizzo addosso, sí. Questi due che cercano di baciarsi vanamente. Non capisco perché due che vanno a cantare si devono baciare, poi fanno finta, devono stringersi, toccarsi…canta e basta…”, ha tuonato il critico d’arte.

Non si capisce cosa vogliono fare questi. Non trasmettono l’armonia, ma l’interruzione dell’armonia. C’é la volontà di fare qualcosa che deve scandalizzare, deve colpire, deve far guardare…”, ha continuato Sgarbi, senza peli sulla lingua. Partendo dal look in pizzo, Vittorio ha sottolineato, a suo dire, la voglia di apparire dei due artisti che avrebbero voluto attirare l’attenzione sui loro gesti, più che sulla musica.

Advertisement

Che l’esibizione non sia piaciuta a Vittorio Sgarbi é un dato di fatto, così come la vittoria di Mahmood e Blanco che, con il loro pezzo, hanno voluto, probabilmente abbattere il pregiudizio.

Leggi anche: Bomba in casa Carrisi. Romina Power, la notte di passione con Al Bano fa infuriare la Lecciso: la confessione choc

 

CONDIVIDI ☞