Vittorio Sgarbi, urla di dolore al Maurizio Costanzo Show, colpa di Mughini. Il video choc mostra tutto: “È uno schifo!”

Advertisement

Vittorio Sgarbi riesce sempre a movimentare i programmi nei quali é chiamato a partecipare come ospite. Stavolta, il famoso critico d’arte ha battibeccato al Maurizio Costanzo Show con Giampiero Mughini. Tra i due sono volati stracci e il video é diventato subito virale sui social. Tutto é partito, com’é facile immaginare, da una divergenza di vedute su un tema fondamentale, collegato al conflitto russo-ucraino. Sgarbi ha esordito dicendo di non condividere la decisione di alcuni Stati dell’Occidente di non ammettere a gare e spettacoli atleti ed artisti di nazionalità russa.

Se ad un artista russo impediscono di venire nel nostro Paese, é una forma di Fascismo…, ha tuonato Vittorio Sgarbi, per poi rincarare la dose, dicendo: ”Se un atleta o un direttore d’orchestra non possono venire da noi solo perché russi, é assolutamente Fascismo e basta. Fascismo dell’Occidente, é intollerabile…”. Il critico d’arte é da sempre uno che non le manda a dire, per cui si é infervorato sul tema, prima di attaccare verbalmente Mughini.

”Un tennista, uno sportivo, un cantante, un ballerino o un direttore, non sono Putin, sono uomini con amore per l’arte e vanno difesi fino alla fine, questa é tutta la verità. Non si punisca l’arte, la musica e lo sport.”, ha concluso Vittorio Sgarbi con estrema convinzione.

Vittorio Sgarbi fuori controllo: ”Sei peggio di Putin, sei uno schifo…”, Giampiero Mughini reagisce

Advertisement

Vittorio Sgarbi ha espresso il proprio pensiero in maniera molto netta, mentre Giampiero Mughini ha avanzato un timido dissenso, dicendosi d’accordo, solo in parte, con Sgarbi”Io sono contrarissimo ai veti sulle nazionalità. Figuriamoci se per me un tennista non può giocare da noi…”, ha esordito Mughini, per poi spiegare: ”La storia sul direttore é diversa. Il sindaco Sala aveva chiesto a questo direttore che si pronunciasse sull’idea della guerra. Gli aveva solo chiesto di essere umano, di dire che la guerra é sbagliata.”.

Vittorio Sgarbi urla di dolore

A questo punto é intervenuto, con veemenza, Vittorio Sgarbi che si é scagliato verbalmente contro Giampiero Mughini, dicendo: ”Non devi essere obbligato a dire che sei contro la guerra per lavorare! Imbecille!”. Dopo tale affermazione, é partita una colluttazione, durante la quale Mughini, sentendosi offeso, ha spinto il critico d’arte, facendolo finire al tappeto.

Advertisement

La caduta di Sgarbi ha provocato il ribaltamento di un quadro, adagiato su un cavalletto, che é finito addosso a Vittorio. Dopo essersi ricomposto, il critico ha inveito contro Mughini, urlando: ”Sei peggio di Putin, sei uno schifo, caccialo via, Maurizio! Testa di c…, ti spacco la testa. Sei un fascista, fascista, fascista. Sei una me… umana, vergogna!”. Paolo Bonolis, presente in studio, ha iniziato a sorridere, coprendosi la bocca con la mano, sotto lo sguardo attonito di Maurizio Costanzo.

Leggi anche: Belen Rodriguez, week end d’amore con Stefano: il gesto della showgirl fa impazzire i fan

CONDIVIDI ☞