Ballando con le Stelle, interviene il Codacons: “Perché Selvaggia Lucarelli deve andarsene”

Advertisement

È guerra aperta tra Selvaggia Lucarelli ed il Codacons: l’associazione dei consumatori ha infatti minacciato denunce all’indirizzo anche della Rai, per via del ruolo da giurata a Ballando con le Stelle della giornalista, accusata di avere dei conflitti di interesse nel dance show, trovandosi a dover giudicare il fidanzato Lorenzo Biagiarelli. Un attacco che la giornalista ha incriminato come personale ed atteso, visto che il presidente dell’associazione ha con lei un conto in sospeso, come ha sottolineato la Lucarelli rispondendo al comunicato diffuso da Codacons.

L’associazione dei consumatori ha contestato l’obiettività della giurata dal momento che tra i concorrenti del dance show di Milly Carlucci figura il suo fidanzato, e quindi la presenza in giuria della giornalista causerebbe un conflitto d’interesse. Nel comunicato l’associazione ha rivolto un duro affondo contro Selvaggia Lucarelli, insinuando che come giurata potrebbe non dimostrare oggettività nei confronti di Lorenzo Biagiarelli e nel rivolgersi in prima battuta anche ai vertici Rai è stata richiesta una soluzione di fronte ad una “palese incompatibilità” del suo ruolo da giurata.

Selvaggia Lucarelli Ballando

Selvaggia Lucarelli, la denuncia del Codacons per conflitto d’interesse a Ballando con le Stelle

Advertisement

L’associazione ha inoltre invitato la giurata a non appellarsi a quelle che lei ha definito delle ritorsioni da parte del Codacons. Ma Selvaggia Lucarelli non è rimasta in silenzio, replicando attraverso le stories Instagram al comunicato del Codacons scrivendo un duro post nel quale ha spiegato: “Per la cronaca, il presidente del Codacons me l’ha giurata perché due anni fa ho difeso pubblicamente Fedez per le querele pretestuose dell’associazione contro di lui. Quindi, per non smentirsi, il presidente ha iniziato con me”.

Smantellando le accuse della giornalista, l’associazione dei consumatori ha smentito la Lucarelli respingendo le accuse di una spedizione punitiva contro di lei come vendetta, invocando invece il rispetto delle regole del diritto e della imparzialità che sono state menzionate: “Ricordiamo alla Lucarelli che, per sua sfortuna, esistono numerose norme in Italia che vietano i conflitti di interessi e obbligano i giudici ad estenersi in caso di rapporti con il giudicato (art. 51 c.p.c., art. 6 bis della legge 7 agosto 1990, n. 241, articoli 6, 7 e 14 del DPR 16 aprile 2013, n. 62, art. 42 d.lgs. n. 50/2016, art. 53 co.7 e 16-ter del d.lgs. n.165/2001, d.lgs. n. 39/2013….)”.

Leggi anche: GF Vip. Ginevra Lamborghini rientra nella Casa? La risposta di Alfonso Signorini è sconvolgente

L’associazione ha poi lanciato un carico pesante sul tavolo, annunciando prossime denunce all’indirizzo di Selvaggia Lucarelli ed anche della Rai “per concorso in truffa ai telespettatori”, ribadendo che il suo operato non è dettato da vendette o ritorsioni, ma dalla tutela del rispetto delle regole e dei cittadini. Il contenzioso è aperto e la giornalista di certo non esiterà a far valere le proprie ragioni.

Advertisement

Leggi anche: Ballando con le Stelle. Samuel Peron dice la sua dopo il litigio con Selvaggia Lucarelli: “Non ho riso per l’epiteto della Zanicchi, ma per un’altra cosa”

CONDIVIDI ☞