Elodie senza paura, ennesimo attacco a Meloni e Salvini, parole al veleno: “Quanta rabbia e cattiveria nel fascismo”

Advertisement

Attualità e politica sono degli argomenti cari per Elodie, che non solo con la sua musica fa parlare di sé ma anche per via delle sue opinioni che esprime da sempre senza remore. La cantante scoperta da Amici sin dai sui primi passi nel mondo della musica non ha avuto paura a schierarsi e prendere posizioni, oggi è infatti una paladina della lotta contro l’omofobia proclamandosi sostenitrice convinta dei valori della comunità LGBTQ. Ma la cantante ha anche indirizzato attacchi contro il razzismo, il Vaticano ed il mondo politico polemizzando più volte contro le parole di Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

In particolare Elodie ha rivolto una dura critica nei confronti del leader di Fratelli d’Italia dopo il suo discorso tenuto durante il comizio del partito spagnolo Vox. Un argomento rinvangato dall’artista nel corso della sua intervista per il programma di Peter Gomez a La Confessione.

L’ex talento di Amici è tornata a rincarare la dose contro la Meloni soffermandosi sulla sua cattiveria quando affronta alcuni temi: “Non ha cose più importanti da fare, che stare a decidere cosa sia giusto o sbagliato per le persone? Non sta a te, non sei Dio, non ti ci avvicini neanche, se mai dovesse esistere. È questo che a me disturba di più di lei. Questo mi disturba del fascismo”.

L’attacco di Elodie contro Giorgia Meloni e Matteo Salvini

Advertisement

Proseguendo la sua dissertazione contro il modo di fare politica di Giorgia Meloni, Eloide ha commentato: “Possiamo avere idee diverse, vedere la vita in modo diverso, ma non c’è bisogno con tutto quel livore, cattiveria, incavolata, la lobby. Stai calma. Posso capire che dice ‘io sono lontana da quella vita lì’ ma non te ne frega un c***o. Ci sta. […] Ma ci sono modi e modi di dire, di parlare e di fare politica. Non credo che questo sia il modo giusto. Anzi, dovremmo cercare di capire come convivere tutti insieme nelle nostre diversità”.

La cantante non ha contestato solo la Meloni, accusandola di essere brutale e di usare un tono che incute paura alla gente, ma anche un altro leader politico: Matteo Salvini. “Sono felice di essere nata in Italia, poteva andarmi peggio. Buona parte del Paese ha la visione giusta delle cose, ma onestamente fatico a comprendere Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Si possono avere idee diverse, non c’è bisogno di rabbia. La Meloni dovrebbe stare più calma. Invece Salvini l’ho incontrato in aeroporto, volevo fermarlo per dirgli che aveva fatto una brutta figura sulla questione dell’Ucraina. Ma ho lasciato stare” – questo il parere di Elodie sul numero uno della Lega.

Leggi anche: Berlusconi – Marta Fascina, la soffiata di Vittorio Sgarbi dopo le nozze: “Vi svelo un segreto intimo sulla coppia”

Meloni Salvini Proseguendo la sua invettiva contro Salvini, la cantante gli ha rivolto una pesante insinuazione evocando le sue origini politiche: “Non lo trovo nemmeno carismatico. La mia famiglia è sempre stata di sinistra. La sinistra però manca di volti e la politica è fatta anche di questo. Uomini e donne in cui riconoscersi. Ci siamo tutti un po’ arresi”.

Advertisement

Leggi anche: In arrivo il grembiule giallo nella scuola materna: l’iniziativa per favorire la parità di genere e sradicare ogni tipo di stereotipo

CONDIVIDI ☞