“Anche al fratello di Nicola è successa la stessa cosa”, il racconto del vicino di casa del piccolo scomparso tra i boschi del Mugello

Advertisement

Il ritrovamento del piccolo Nicola Tanturli ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti, si era temuto il peggio dopo la notizia della scomparsa del piccolo di 21 mesi. Dopo il suo allontanamento da casa le ricerche sono andate avanti senza sosta, permettendo così di individuare il piccolo, che è stato ritrovato in una scarpata con un dislivello di 25 metri in un bosco della zona del comune di Palazzuolo sul Senio, in provincia di Firenze.

Dopo la segnalazione dell’inviato de La Vita in Diretta, Giuseppe Di Tommaso, i carabinieri hanno recuperato il piccolo. Nicola Tanturli è stato così ritrovato a circa 3 km da casa in un burrone, una disavventura che gli ha procurato un bernoccolo e dei graffi. Le sue condizioni sono state monitorate presso l’ospedale pediatrico Mayer di Firenze, dove il bimbo ha trascorso una notte in uno dei letti dedicati all’osservazione breve.

successo anche al fratello Nicola Tanturli

Advertisement

Leggi anche: I dubbi di Roberta Bruzzone sulla scomparsa del piccolo Nicola turbano i telespettatori de La Vita in Diretta: “Troppe cose non tornano”

Il fratello di Nicola Tanturli, Giulio, come lui si era allontanato da casa

Il piccolo Nicola Tanturli risultava disperso dalla sera del 21 giugno, i genitori dopo averlo messo a letto si sono accorti della sua scomparsa a distanza di qualche ora, denunciando la sua sparizione dopo 9 ore. Dopo il ritrovamento del figlio, suo padre Leonardo ai microfoni del Tg1 ha dichiarato: “Un errore, abbiamo fatto un errore, pensavamo di trovarlo durante la nottata perché abbiamo sentito anche il suo pianto”.

Per ricostruire i fatti, ed appurare una possibile responsabilità da parte dei genitori, la magistratura ha incaricato i carabinieri della compagnia di Borgo San Lorenzo di svolgere le indagini. Secondo la testimonianza del padre del piccolo Nicola, il figlio ha da poco imparato ad aprire la maniglia della porta di casa, si presume dunque che sia uscito da solo da casa, un’abitazione isolata sita a 800 metri di altezza.

Leggi anche: Carcere per il disturbatore televisivo Gabriele Paolini: l’uomo è stato condannato in via definitiva a 8 anni

Advertisement

Da quanto riferito poi dall’agenzia Ansa, che ha raccolto le parole di un vicino di casa dei genitori del piccolo, tempo fa anche il fratellino più grande di Nicola, Giulio, si era allontanato da casa percorrendo tutto da solo diversi chilometri, per essere poi ritrovato casualmente da un vicino di casa. Quindi entrambi i figli della coppia si sono allontanati da casa inoltrandosi nei boschi da soli.

CONDIVIDI ☞