Matteo Bassetti stronca i tamponi e sbotta furioso: “Meglio del vaccino? Basta eresie: politici, giornalisti e docenti non facciano i medici”

Advertisement

Matteo Bassetti stronca i tamponi! Ospite della trasmissione Coffee Break in onda su La7, Bassetti dice la sua a poche ore dalla riapertura delle scuole.

Collegato in studio, insieme al direttore del reparto di Malattie Infettive del San Martino di Genova, anche Valentino Di Carlo, docente di lettere contrario al Green Pass. Bassetti è oramai un ospite fisso quando si parla di Covid e provvedimenti che riguardano il contenimento della pandemia. E anche in questa occasione il medico ligure non si smentisce e dice la sua in modo categorico.

“Dire che è meglio il tampone del vaccino è una stupidaggine medica. Evitiamo di dire eresie”, afferma Bassetti. A poche ore dall’inizio dell’anno scolastico il mondo della scuola è tra quelli sotto osservazione. E sono tanti i docenti, come Di Carlo, contrari al vaccino anti Covid.

Advertisement

Il docente aveva infatti affermato : “Il Green pass ottenuto col tampone va a garantire maggiormente il mio lavoro con gli studenti. Il vaccinato, invece, protegge se stesso col vaccino, ma può tranquillamente veicolare il virus”.

Leggi anche: “I no-vax insultano tutti gli italiani vaccinati”: Matteo Bassetti agguerrito risponde a tono agli attacchi e alle minacce ricevuti

Matteo Bassetti

Matteo Bassetti non ci sta e stronca la tesi del docente

“Il vaccino ha lo scopo di proteggere dalla malattia grave e, anche con la variante Delta, dall’infezione nell’84% dei casi, dice in maniera molto decisa il direttore di Malattie Infettive. Riguardo ai tamponi, quelli molecolari hanno una sensibilità vicina al 100%. I tamponi antigenici, che tanto piacciono ad alcuni, hanno una sensibilità tra il 53% e il 70%, cioè è come tirare una moneta”.

Advertisement

Bassetti ricorda poi come in fatto di scienza e medicina occorrerebbe da parte di tutti una maggiore cautela, e un maggiore ascolto. “È ora di finirla con questa situazione per cui in Italia i professori di scuola, i politici e i giornalisti fanno i medici”, dice ancora una volta il Dottor Bassetti.

Leggi anche: “Ci vogliono sterminare con chip e controllare con 5 G”: le dichiarazioni dell’ex grillina no-vax candidata con Enrico Michetti fanno esplodere le polemiche

Basta documentarsi su internet, Facebook e giornali è la convinzione del medico genovese. Manca poco ormai alla campanella. Vedremo cosa succederà.

CONDIVIDI ☞