“I no-vax insultano tutti gli italiani vaccinati”: Matteo Bassetti agguerrito risponde a tono agli attacchi e alle minacce ricevuti

Advertisement

Il professor Matteo Bassetti ancora una volta ha risposto ai denigratori che da mesi lo offendono duramente, rivolgendogli anche minacce di morte, in particolare nel corso del suo intervento alla trasmissione Agorà è passato all’attacco scagliandosi contro no-vax e no Green pass. Il responsabile di malattie infettive al policlinico San Martino di Genova con tono deciso ha dichiarato: “I no-vax non insultano il presidente Draghi, Burioni o me. Insultano tutti gli italiani che si sono vaccinati. […] Gli insulti a me non interessano. La stragrande maggioranza degli italiani è per le vaccinazioni, lo ha dimostrato e lo sta dimostrando giorno dopo giorno”.

Leggi anche: “Ci ucciderete tutti con questi vaccini, ve la faremo pagare”: Matteo Bassetti minacciato da un no-vax che lo insegue fino a casa

Una presa di posizione categorica nei confronti di coloro che ultimamente hanno messo sotto attacco medici, scienziati e giornalisti. Il professor Matteo Bassetti nel corso del suo discorso ha fatto un plauso ai più giovani che si sono resi protagonisti di un gesto virtuoso: “I giovani stanno stando l’esempio ai 50enni che sono convinti di avere la sindrome di Superman. Gli insulti sono contro tutti gli italiani che hanno fatto diligentemente il proprio dovere”. 

Advertisement

I no-vax insultano italiani vaccinati

Matteo Bassetti attacca i no-vax e si dice favorevole all’estensione del Green Pass

Il professor Bassetti oltre a scagliarsi contro il fronte dei dissidenti no-vax ha affrontato anche un altro tema caldo, che ha fatto esplodere un clima di polemiche e proteste: l’estensione del Green Pass. Secondo l’infettivologo la certificazione verde deve costituire uno strumento per esortare la popolazione ad aderire con maggiore partecipazione alla campagna vaccinale, vissuta nel nostro Paese in modo ostile: “Mi spiace constatare che in Italia abbiamo fatto diventare i vaccini argomento di lotta politica, non è accaduto in nessuna altra parte del mondo”.

Leggi anche: “Mi vaccino solo per non perdere il lavoro”: quattro persone seguono l’esempio dell’insegnante che ha scritto la sua protesta sul modulo del consenso

Advertisement

Analizzando i dati sulla vaccinazione il professor Bassetti ha spiegato: “Da medico dico che dobbiamo vaccinare più persone possibili. Probabilmente l’80% dei vaccinati non basta con la variante Delta, perché la malattia assomiglia alla varicella. Dobbiamo puntare al 90%, l’immunità di gregge non garantisce a quel 10% di non vaccinati di essere coperti”. 

CONDIVIDI ☞