Paolo Bonolis risponde alle critiche feroci di Pippo Baudo: “Ma non si vergogna? E poi tutta quella volgarità”

Advertisement

Usa l’ironia Paolo Bonolis per rispondere a Pippo Baudo, e lo fa con il suo stile spiritoso e pungente.

Nei giorni giorni Pippo Baudo, uno dei decani della televisione italiana, si era espresso in maniera molto forte contro Bonolis e altri colleghi. In occasione del suo 85esimo compleanno Baudo ne aveva avute per tutti, compresi i celebri volti del piccolo schermo che, insieme a lui, hanno fatto la storia della televisione italiana.

Leggi anche: Pippo Baudo spara a zero sui conduttori italiani: “Paolo Bonolis dovrebbe vergognarsi. Carlo Conti conduce un programma tremendo”

Advertisement

Paolo Bonolis però non ci sta e risponde per le rime durante la trasmissione Punto Z condotta e gestita da Tommaso Zorzi .

Paolo Bonolis

Le critiche di Pippo Baudo a Paolo Bonolis

Aveva detto Baudo : “Mi limito a guardare e purtroppo vedo sempre le stesse cose, un format ripetuto 7, 8 volte. Leggo che Carlo Conti torna con Tale e Quale, ma è possibile? Ancora? È tremendo”.

“Paolo Bonolis è bravissimo, è colto, spiritoso, intelligente. Ma non si vergogna a fare tutti gli anni Avanti un altro?”, aveva detto Baudo riferendosi al collega romano. “Ma sforzati, inventa qualcosa di nuovo. E poi tutta quella volgarità… alla volgarità ricorre chi non è bravo..”.

Advertisement

La stoccata finale sui programmi di Bonolis non è stata digerita bene dal conduttore Mediaset che ha voluto rispondere a modo suo. In particolare Bonolis sembra non abbia digerito le critiche che Baudo ha rivolto anche a lui. Ospite dell’eclettico Tommaso Zorzi su Mediaset Infinity, uno dei mattatori delle reti Mediaset sfodera però la sua consueta e inconfondibile ironia

Leggi anche: Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli in crisi: un messaggio della moglie del conduttore accende dubbi e sospetti nei fan

Ha dichiarato Bonolis provocato da Zorzi : “Ognuno dice quello che può, che devi fare? Pippo pensa questo e dice questo”. Poi, dopo aver porto una sorta di ramoscello di ulivo virtuale, ecco la stoccata a Baudo sul ripetere sempre gli stessi programmi. “Io faccio da 11 anni Avanti un altro  e lui ha fatto 13 Sanremo. Ci sono forme di accanimento in tutti noi”. E come si direbbe in gergo… : “fine della trasmissione”.

CONDIVIDI ☞