Pensioni dicembre 2022, la bella notizia per gli italiani: “Arrivano gli aumenti. Ecco chi ne ha diritto”

Advertisement

Sono previsti degli aumenti per quanto riguarda le pensioni per il mese di dicembre 2022: un sostegno da parte dello Stato per aiutare le famiglie italiane alle prese con il caro bollette e con i rincari dei prodotti alimentari, dovuti principalmente alla crisi energetica. Il Governo uscente, guidato da Mario Draghi per sostenere gli italiani ha deciso di fornire loro un salvagente: un aumento della pensione per quanto riguarda i mesi di ottobre e novembre, a cui si è poi aggiunto il bonus da 150 euro.

Per quanto riguarda la voce previdenziale è stata stabilita una rivalutazione dello 0,2%, tenendo conto della differenza tra l’1,7% dell’inflazione stimata e del’1,9% di quella effettiva. In vista del mese di dicembre 2022 si sono deliberati ulteriori aumenti di cui beneficeranno le fasce di reddito più basse, che percepiscono delle pensioni meno consistenti. Dall’altra parte della medaglia si rintraccia però il taglio della tredicesima per alcuni pensionati, nello specifico il taglio interesserà quelle fasce che usufruiscono dell’indennità di frequenza e dell’accompagnamento.

Pensioni dicembre 2022 in arrivo aumenti

La pensione per il mese di dicembre per molti italiani subirà un lieve incremento grazie alle recenti misure previste dal precedente esecutivo, in attesa dei provvedimenti che prenderà il Governo Meloni. Quindi il cedolino previdenziale dell’ultimo mese dell’anno proporrà un aumento dell’importo pensionistico e della tredicesima, per chi però la percepirà non incorrendo nel taglio. Sostanzialmente dunque l’importo ordinario delle pensioni di dicembre prevedrà non solo la tredicesima mensilità, ma anche la voce “Incremento D.L. Aiuti bis”, come avvenuto nei due mesi precedenti a conferma del sostegno statale profuso nei confronti degli italiani.

Advertisement

Pensione aumenti dicembre 2022

Leggi anche: Ong, Elly Schlein attaca il ministro Piantedosi: “Sequestratore, inumano e…”

Una misura che si rivolge ai pensionati con reddito inferiore ai 35mila euro, i quali potranno usufruire di un incremento della pensione del 2%. Ma il Governo precedente ha anche previsto un bonus di 154,94 euro per coloro che percepiscono pensioni non superiori al trattamento minimo di 524,34 euro mensili, ossia 6.816,42 euro l’anno, a patto del rispetto di precise condizioni di tipo reddituale.

Leggi anche: Luciana Littizzetto, parole al vetriolo contro Giorgia Meloni: “Non lo sapevo che il problema numero uno in Italia fossero…”

Advertisement
CONDIVIDI ☞