Riccardo Fogli, la confessione choc che terrorizza i fan: “Non posso morire ora, mia figlia è piccola e ha bisogno di me”

Advertisement

Nel fare un bilancio della sua vita da padre e cantante, Riccardo Fogli ha fatto una confessione spiazzante ai microfoni dei Lunatici, su Rai Radio2. Infatti il cantante nel parlare di sua figlia Michelle nata nel 2013 da sua moglie Karin Trentini, che ha trent’anni meno di lui, ha svelato le sue paure.

Senza remore Riccardo Fogli ha ammesso: “Mi spaventa solo perché ho una bambina di nove anni, il mio giovane amore. Lei ha bisogno di me e avrà bisogno di me ancora per qualche anno…Mia mamma è in cielo dal 2000, spero che mi faccia da portavoce. Devo vivere ancora un po’ perché voglio proteggere mia figlia piccola. Mio figlio grande lavora, ha trent’anni. Ma la piccola ha bisogno di me ancora.

Dopo questa confidenza con il cuore in mano, il cantante ha rivelato come cerca di mantenersi in forma: “Mi tratto bene, bevo acqua liscia, niente vino, sto bene, Dio mi ha dato energia e passione. Non ho paura di invecchiare, ma voglio invecchiare con calma. Non voglio lasciare il mondo all’improvviso. Non sono ancora pronto…”.

Riccardo Fogli si lascia andare alle confessioni su Patty Pravo e sui Pooh

Advertisement

Nel corso dell’intervista radiofonica per il programma di Rai Radio2, Riccardo Fogli ha anche parlato della sua storia con Patty Pravo e della decisione di separarsi dalla formazione dei Pooh. Raccontando il primo incontro con la Pravo avvenuto insieme a Facchinetti ha svelato di essere rimasto subito folgorato.

“È affascinante ora, cinquant’anni fa era di una bellezza travolgente. La situazione era calda…Ci fu una storia tra di noi. Ma questa storia non c’entrava niente con i Pooh. Io non ho voglia di riscrivere la storia, ho fatto la figura del cretino che vede una donna, scappa e butta all’aria tutto. Avevo 22 anni. Successe che dopo un po’ la notizia che c’era la storia tra uno dei Pooh e Patty Pravo provocò un leggero tam tam. Due giornali in tempi diversi uscirono con una foto dei Pooh e una foto di Patty Pravo. E lì successo il finimondo”.

Riccardo Fogli figlia

Leggi anche: Fabrizio Corona non ha pace, l’ex re dei paparazzi denunciato dalla scrittrice sposata: “Mi ha ricattata”

Advertisement

Proseguendo il racconto, Riccardo Fogli ha poi spiegato nell’intervista come è arrivato a prendere la decisione di separarsi dalla storica band: “Iniziò un susseguirsi di dolore. Erano la mia famiglia, siamo legati ancora oggi come fratelli. Mi mettevano al muro e mi dicevano che cosa avessi deciso. Così risposi che se loro davvero pensavano che avrei rovinato l’immagine di una band, avrei fatto un passo indietro”.

Dopo anni di separazione e qualche frecciatina, la formazione dei Pooh ha deciso di ricongiungersi, Riccardo Fogli ha ammesso che considera i Pooh dei fratelli con i quali è riuscito a ricucire il rapporto ricordando anche Stefano D’Orazio che si è impegnato a fare gruppo: “Sono stati anni belli. I Pooh meritano tutto il successo che hanno e io merito di essere chi sono” – così ha commentato il cantante ai microfoni dei Lunatici.

Leggi anche: Carlo Conti affranto, dolore fortissimo al Maurizio Costanzo Show: “Non ce la faccio”, pubblico in lacrime

CONDIVIDI ☞