Sabrina Salerno, la sconvolgente rivelazione: “Sono stata rifiutata dall’uomo più importante della…”

Advertisement

Sabrina Salerno, icona della musica negli anni Novanta e sogno erotico di molti uomini ormai da diversi decenni, aprendosi alle confessioni ha ammesso di essersi portata dietro sin da piccola un grosso trauma che l’ha condizionata per tutta la vita. Dopo il grande exploit nel mondo musicale come rappresentante autorevole della cosiddetta italo disco, la Salerno ha poi deciso di defilarsi dalle luci della ribalta per concentrarsi sul suo privato. Così per anni il suo nome è stato latitante dalle scene, per poi tornare a riecheggiare quando la showgirl ha deciso di prendere parte alla sedicesima edizione di Ballando con le Stelle che le ha dato nuova visibilità.

In concomitanza ed a ridosso della sua esperienza nel dance show di Rai 1, Sabrina Salerno è stata invitata come ospite di diversi spazi televisivi oltre a rilasciare non poche interviste, pubblicate dai più noti magazine nazionali. Nel ruolo di ballerina la Salerno ha dovuto superare un suo grosso limite: quello di affidarsi alla guida di un uomo, infatti il ballo di coppia si basa non solo sulla complicità della coppia ma anche su una sorta di fiducia nei confronti del proprio partner, visto che la maggior parte dei balli standard prevede che a guidare sia il cavaliere.

Sabrina Salerno nel corso della sua avventura a Ballando con le Stelle è entrata subito in collisione con il suo partner, il maestro Samuel Peron, per via di un retroscena alquanto drammatico legato al rapporto con una figura maschile di cui ha sempre sentito la grande assenza. Nella vita della Salerno c’è sempre stato un grande vuoto, come ha fatto sapere lei stessa dopo aver tenuto a lungo nascosto un tormentato e complesso rapporto familiare che ha vissuto con amarezza e rabbia. L’assenza del padre ha condizionato sin dalla nascita la sua vita, influenzando la sua personalità e di conseguenza anche il suo rapportarsi al genere maschile nella sua totalità.

Advertisement

Sabrina Salerno rifiutata

Sabrina Salerno: “Sono stata rifiutata dall’uomo più importante”

Sabrina Salerno ha così costruito una corazza che l’ha resa una donna dal carattere duro oltre a rivendicare con forza la sua indipendenza ed autonomia. Il non aver avuto per molto tempo alcun rapporto con il padre, a cui poi ha fatto seguito un tipo di relazione alquanto travagliata, ha lasciato delle ferite aperte nella showgirl.

Nel raccontare il complicato rapporto con un genitore assente, che non l’ha mai riconosciuta come figlia, Sabrina ha ricordato come ha deciso di rintracciarlo per conoscerlo: “Ho scelto di chiamarlo a 12 anni perché ero curiosa di sapere chi mi aveva messo al mondo, ho cercato nome e cognome sull’elenco e l’ho chiamato…Quando ho chiamato mi ha risposto la moglie che me lo ha passato e ci siamo incontrati. Ci somigliavamo molto, ricordo che lui era molto giovane”.

Dopo il loro primo incontro però le cose non sono migliorate con suo padre, che ha ostacolato con la sua chiusura la possibilità di costruire un legame. “Dai 12 ai 30 anni l’avrò visto dieci volte, poi prima che nascesse mio figlio gli ho chiesto di stare o fuori o dentro e lui è voluto rimanere fuori. Lui mi ha sempre detto che non provava nessun sentimento per me, perché io ero un caso” – ha confessato la Salerno che senza remore ha deciso di svelare il suo privato condividendo un rapporto familiare alquanto tormentato.

Advertisement

Leggi anche: Sonia Bruganelli si sottopone ad un intervento di chirurgia estetica e mostra il risultato: “Ecco cosa ho ritoccato…”

A causa delle difficoltà incontrate con il genitore, la showgirl ha sviluppato dell’astio verso l’universo maschile come ribadito dal commento: “Ho sempre scaricato la rabbia sugli uomini. Poverini mio marito e mio figlio”. Ma la Salerno ha poi ammesso di aver deciso di perdonare il padre prima che morisse, e questo gli ha permesso di non avere un rimpianto che le avrebbe lasciato ulteriori crucci. “Io l’ho richiamato, lui è stato molto aggressivo, ma io ho insistito e ci siamo visti e ho scoperto che era malato” – così l’ex cantante icona degli anni Novanta ha spiegato come caparbiamente ha voluto recuperare il rapporto con il padre proprio prima che morisse.

Leggi anche: Elisabetta II, svelato il segreto della sua longevità: ecco la dieta della regina ed i cibi banditi dalla sua tavola

CONDIVIDI ☞