Tiziano Ferro, grossi guai per il cantante: “Pignorati 9 milioni di euro”, ecco perché

Advertisement

La battaglia legale tra Tiziano Ferro ed il fisco italiano negli ultimi anni è proseguita, talvolta riecheggiando sui mezzi di comunicazione e talvolta agendo in silenzio, come si è potuto desumere dai recenti risvolti della vicenda che hanno decretato la colpevolezza dell’artista, tenuto a risarcire lo Stato italiano mediante un sostanzioso pignoramento di ben 9 milioni di euro.

Anche se da anni l’artista non vive in Italia, avendo fatto di Los Angeles la sua seconda casa, la sua nazione d’origine gli ha presentato un conto stellare riportando alla luce un retroscena spinoso, relativo a tasse non pagate al fisco italiano tra il 2006 ed il 2008. Una violazione che si è tradotta nel verdetto finale emesso dal Tribunale di Latina che ha sentenziato il pignoramento dei beni dell’artista, dopo il fallimentare tentativo di sospendere il provvedimento da parte della difesa del cantante.

Tiziano Ferro, la resa dei conti con il fisco italiano

Tiziano Ferro anche se si è difeso in tutti questi anni schierando i suoi legali ha perso la sua battaglia contro il fisco che rivendica il pagamento di una cifra sostanziosa, come stabilito dal Tribunale civile di Latina, città d’origine di Ferro. Una notizia che si è diffusa sui media locali e poi in rete a ridosso della sentenza emessa lo scorso 15 luglio, a cui ha fatto seguito l’atto finale dell’Agenzia delle Entrate che non ha perso tempo nell’intraprendere l’esecuzione esattoriale.

Advertisement

Il cantautore italiano che ha avuto la peggio nel corso del contenzioso fiscale dovrà risarcire lo Stato italiano, come stabilito dai giudici pontini che hanno condannato Tiziano Ferro a versare 9 milioni di euro, per via del mancato pagamento delle rate Irpef, Irap, Iva per quanto concerne i periodi di imposta relativi agli anni 2006, 2007 e 2008.

Tiziano Ferro fisco italiano

Leggi anche: Simona Branchetti, brutto momento televisivo per la conduttrice, scoppia il caos in diretta: ”Lei è rimasta ferita”

L’Agenzia delle Entrate ha quindi avviato la pratica con cui ha proceduto nei confronti dell’artista, che non ha più scuse dopo essere stato ritenuto colpevole per essersi sottratto per anni al pagamento delle imposte, sostenendo di aver spostato la sua residenza all’estero. Anche se si tratta di una brutta grana per Tiziano Ferro, che dovrà rinunciare a ben nove milioni di euro, si ipotizza che l’esborso non lo porterà sul lastrico visto che il suo patrimonio che costruito tassello dopo tassello, in tutti questi anni di carriera di successo.

Advertisement

Leggi anche: Gf Vip. La professoressa di corsivo spiffera tutto, l’indiscrezione su Alfonso Signorini che gela il web: “Ecco cosa mi ha chiesto”

CONDIVIDI ☞